Ultima modifica: 3 Settembre 2020

Cari genitori

Cari genitori,

vi affidiamo 16 compiti per iniziare serenamente l’anno scolastico:

  1. Misurate la temperatura
    Controllate vostro figlio ogni mattina per evidenziare segni di malessere. Se ha una temperatura superiore a 37,5 gradi, non può andare a scuola.
  1. Controllate che vostro figlio stia bene

Assicuratevi che non abbia mal di gola o altri segni di malattia, come tosse, diarrea, mal di testa, vomito o dolori muscolari. Se non è in buona salute non può andare a scuola.

  1. Niente scuola se vostro figlio ha avuto contatti con casi

positivi

Se vostro figlio ha avuto contatti con un caso COVID-19, non può andare a scuola. Seguite con scrupolo le indicazioni della Sanità sulla quarantena.

  1. Informate la scuola su chi deve contattare

Se non lo avete già fatto, o i vostri contatti nel frattempo fossero cambiati, informate la scuola su chi contattare in caso di necessità, fornendo nomi, cognomi telefoni fissi o cellulari, luoghi di lavoro, ogni ulteriore informazione utile a rendere celere il contatto.

  1. Attenzione all’igiene

A casa, ricordate e fate praticate le corrette tecniche di lavaggio delle mani, soprattutto prima e dopo aver mangiato, starnutito, tossito, prima di regolare la mascherina e spiegatene a vostro figlio l’importanza. Sarà più semplice rispettare le stesse regole anche a scuola.

  1. Procurate bottigliette/borracce con il nome
    Procurate a vostro figlio una bottiglietta di acqua identificabile con nome e cognome.
  2. Insegnate l’importanza della routine

Impostate con vostro figlio le routine quotidiane prima e dopo la scuola, ad esempio stabilendo con esattezza le cose da mettere nello zaino per la scuola al mattino (come disinfettante personale per le mani, una mascherina di riserva e tutto il materiale scolastico utile a seguire le lezioni del giorno) e le cose da fare quando si torna a casa (lavarsi le mani immediatamente, dove riporre la mascherina; …)

  1. Parlate con vostro figlio delle precauzioni da prendere a scuola

– Lavare e disinfettare le mani spesso.
– Mantenere la distanza fisica dagli altri studenti.
– Indossare la mascherina rispettando le regole dettate dall’istituto.
– Evitare di condividere oggetti con altri studenti, tra cui bottiglie d’acqua, la merenda, dispositivi, strumenti di scrittura, libri…

  1. Pensate ai trasporti

Pianificate e organizzate il trasporto di vostro figlio per e dalla scuola:

– Se è piccolo, spiegategli che non può mettersi le mani in bocca. Accertatevi che abbia compreso l’importanza di rispettare le regole da seguire a bordo.
– Se va in auto con altri compagni, accompagnato dai genitori di uno di questi, spiegategli che deve sempre seguire le regole: mascherina, pulizia delle mani.

  1. Seguite con attenzione regole che verranno indicate dalla scuola

Entrata e uscita, educazione motoria e attività libere (come la ricreazione) e la mensa, in modo da contribuire alle misure di prevenzione.

  1. Date il buon esempio
    Rafforzate il concetto di distanziamento fisico, di pulizia e di uso della

mascherina, dando sempre il buon esempio.

  1. Allenate vostro figlio a togliere e mettere la mascherina

– Insegnategli a toccare, per indossarla, soltanto i lacci

– Spiegategli che non deve appoggiarla su qualsiasi superficie nè sporcarla

  1. Spiegate a vostro figlio che a scuola potrebbe incontrare dei

compagni che non possono mettere la mascherina.

Di conseguenza lui deve mantenere la distanza di sicurezza, deve tenere la mascherina e seguire le indicazioni degli insegnanti.

  1. Se avete un bambino piccolo, preparatelo all’idea che la scuola

avrà un aspetto e un’organizzazione  diverse

Ad es. banchi distanti tra loro, insegnanti che mantengono le distanze fisiche e la mascherina, turni mensa.  

  1. Parlate con vostro figlio

Dopo il rientro a scuola informatavi sull’andamento della giornata e sulle interazioni con compagni di classe e insegnanti. Chiedete a vostro figlio come si sente e se si sente spiazzato dalle novità. Aiutatelo ad elaborare eventuali disagi; se vi segnala comportamenti non adeguati da parte di altri allievi, parlatene subito con gli insegnanti e con il Dirigente Scolastico. Fate attenzione a cambiamenti nel comportamento come eccessivo pianto o irritazione, eccessiva preoccupazione o tristezza, cattive abitudini alimentari o del sonno, difficoltà di concentrazione, che possono essere segni di stress e ansia. Però attenzione a non essere voi a trasmettere stress e ansia o preoccupazioni oltre misura.

  1. Partecipate alle riunioni scolastiche, anche se a distanza

Essere informati e connessi può ridurre i tuoi sentimenti di ansia e offrirvi un modo per esprimere e razionalizzare eventuali vostre preoccupazioni.

Grazie dell’attenzione e della collaborazione.
Iniziamo serenamente l ’anno scolastico.

 

Visualizza tutto »

Ultimi 5 articoli pubblicati in "senza categoria"

8 Nov 2019 Circ 071

Sciopero 12 novembre e servizio mensa

21 Ott 2019 CISL SCUOLA MILANO – Incontro formazione docenti neo-assunti a tempo indet.

MILANO 23 OTTOBRE 2019 ore 17.30/19.30 c/o sede Cisl via Tadino 23

29 Ago 2013 Benvenuti

    Dirigenza e Amministrazione presso la Scuola Secondaria di primo grado Viale Liguria Rozzano      Tel. 02 57501074 Fax 02 8255740 mail: MIIC8FM00A@istruzione.it pec: MIIC8FM00A@pec.istruzione.it codice fatturazione elettronica: UFAJQW Calendario scolastico anno 2015 – 2016 PTOF A.S. 2016/2017 Presentazione PTOF 2016 – 2017 scuola primaria PTOF A.S. 2016/2017 Presentazione PTOF 2016 – 2017    »